La Sicilia hub del Mediterraneo, venerdì 3 e sabato 4 maggio tappa finale del progetto ReStart a Siracusa

Siracusa, 30 aprile 2019 – 15 tavoli tematici, 3 convegni di respiro internazionale, numerosi interventi programmati e decine di ospiti prestigiosi faranno da cornice alla due giorni promossa dal movimento Res dal titolo “ReStart, la Sicilia hub del Mediterraneo”, prevista per venerdì 3 maggio dalle ore 15.30 e sabato 4 maggio dalle ore 9.30 nel salone dell’ex Convento del Ritiro a Siracusa, nell’isola di Ortigia, in via Mirabella 31.

“Dopo aver avviato un percorso di ascolto e partecipazione che ha coinvolto l’intero territorio siracusano, partendo dalla città lo scorso dicembre per poi fermarsi a Lentini, Noto, Priolo Gargallo, Palazzolo Acreide e Rosolini, il progetto ReStart torna a Siracusa per provare a tracciare una sintesi di quanto fin qui raccolto e gettare le basi per un nuovo approccio della politica verso le esigenze del territorio”, dichiara l’On. Giovanni Cafeo, promotore dell’iniziativa e coordinatore del progetto ReStart.

“Uno dei più grandi problemi di questi ultimi anni ha riguardato l’incapacità della politica di mettersi attorno ad un tavolo e confrontarsi alla pari con i protagonisti del territorio, siano essi stakeholder, associazioni o semplici cittadini – spiega ancora l’On. Cafeo – il progetto ReStart nasce proprio per provare a colmare questa lacuna, tentando di costruire insieme una piattaforma di confronto che lasci finalmente da parte ogni velleità di propaganda elettorale fine a sé stessa”.

“Un confronto – conclude Giovanni Cafeo – che vedrà protagonista anche il Governo Regionale, presente all’iniziativa attraverso gli assessori Bandiera, Cordaro, Grasso, Lagalla e Razza”.

Entrando nel dettaglio del programma, venerdì 3 maggio alle ore 17.00 il convengo iniziale dal titolo “Sicilia, hub de Mediterraneo”, moderato dal giornalista Guglielmo Troina darà il via all’evento, mentre in contemporanea si svolgeranno i primi 5 tavoli di lavoro, secondo l’ormai noto schema delle “5 P” di Agenda 2030 dell’Onu:

  • P di Persone: “Percorsi formativi 0-6, l’avventura della crescita”
  • P di Pace: “La periferia, da simbolo del disagio sociale a città viva”
  • P di Prosperità: “L’eredità di Tusa: Parco Archeologico e Beni Culturali, volano economico della Sicilia”
  • P di Pianeta: “Dal fossile al rinnovabile, la transizione verso un’energia sostenibile”
  • P di Partnership: “L’Europa come parte attiva nella stabilizzazione del Mediterraneo”

Sabato 4 maggio dalle ore 10.30, in contemporanea con il convegno dal titolo “Rigenerazione Urbana: strumento di valorizzazione edilizia e della comunità” si svolgerà la seconda sessione di tavoli di lavoro:

  • P di Persone: “Terza Età: l’esperienza di vita al servizio della società”
  • P di Pace: “Il diritto di vivere la diversità in un mondo globale”
  • P di Prosperità: “Sicilia, hub sanitario del futuro, tra criticità e prospettive – Focus Siracusa”
  • P di Pianeta: “Da scarti a risorse: l’economia circolare e la simbiosi industriale”
  • P di Partnership: “La cooperazione tra soggetti pubblici e privati, il partneriato come risorsa sociale”

Sempre sabato, ma alle ore 17, in contemporanea con il convegno moderato dal giornalista Nino Amatore dal titolo “Programmazione Europea 2021-2027: strumenti attuativi e criticità per supportare un masterplan di sviluppo” ecco infine l’ultima sessione di tavoli:

  • P di Persone: “La formazione come strumento di sviluppo sociale”
  • P di Pace: “Lo spreco alimentare, un’offesa alla povertà”
  • P di Prosperità: “Programmazione Fondi Europei: spenderli meglio e spenderli tutti”
  • P di Pianeta: “Abbondanti, gratuite e sostenibili: la gestione efficiente delle risorse naturali”
  • P di Partnership: “Territori e consorzi di comuni, per una Governance efficiente e proattiva”

Tra un convegno e l’altro non mancheranno contributi video, speech e interventi programmati; a coordinare il lavoro dei tavoli come sempre ci sarà il team di Impact Hub Siracusa che si dedicherà anche alla restituzione del lavoro svolto, sintesi che si svolgerà in assemblea plenaria.

L’ingresso è libero ma la prenotazione è obbligatoria; sarà possibile prenotarsi direttamente all’ingresso dell’evento oppure online, dal sito ufficiale https://www.res-online.org/restart/.

Autore dell'articolo: ma1tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *