Elezioni europee, Casa Pound punta su Emanuela Volcan

Ieri sera la sede aretusea di CasaPound Italia, in via Bacchilide, ha ospitato l’incontro sulle elezioni europee del 26 maggio alla presenza della candidata per la tartaruga frecciata Emanuela Volcan. Ad aprire la serata Fabio Camilli che ha dato il benvenuto ai tanti presenti e introdotto il responsabile cittadino di CasaPound, Franco Napolitano: “L’intero territorio siracusano ha la possibilità di esprimere una propria candidatura che porti avanti le battaglie, i valori, le idee e le azioni che rappresentiamo quotidianamente partendo dalla nostra sede ed in perfetta sintonia con tutte le comunità”. E proprio dalla vicina Noto arriva la candidata, presente con altri militanti e con il proprio responsabile Andrea Insenga Azzaro: “Viviamo in un contesto di forti contraddizioni dove ormai lo Stato, contravvenendo in primis alla nostra Carta Costituzionale, ha ceduto pericolosamente pezzi delle proprie irrinunciabili prerogative. CasaPound si candida alle Europee perché vuole invertire la rotta. A distanza di oltre 150 anni dall’unità d’Italia un manipolo di patrioti si ritrova attorno la nostra bandiera per combattere la sua quarta battaglia d’indipendenza. Dire no all’euro, significa tornare a decidere del nostro presente per costruire il futuro. Le scelta elettorale che porremo in essere il prossimo 26 maggio, sarà la base di questo cambiamento, l’unico che può evitarci il baratro”. Sebbene in tanti provino a cavalcare le idee di sovranismo, i fatti ci hanno già dimostrato che sono poche le iniziative mosse in questa direzione. “Non abbiamo la possibilità di partecipare ai dibattiti politico-informativi su quotidiani, tv e radio, quindi ognuno di noi proprio in questa fase di campagna elettorale deve scendere in campo e mostrare chi siamo, cosa facciamo, e come lo facciamo – ha dichiarato la candidata Volcan, che poi aggiunge ” Il nostro principale obbiettivo è quello di uscire dalla gabbia dell’Euro e dalle assurde logiche tecnocratiche che soffocano la nostra economia”. Interessante anche la fase di dibattito con i presenti, dove, ovviamente, i temi principali sono stati, oltre alla moneta, quelli inerenti al territorio ed al suo sviluppo. Annunciato al termine dell’incontro il prossimo tour nelle altre città della Provincia per incontrare gli elettori.

Autore dell'articolo: ma1tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *