CNA Balneari, nonostante le incertezze pronti investimenti sul territorio per oltre 50 milioni di euro

“Nei prossimi dieci anni imprese balneari a Siracusa pronte ad investire oltre 50 milioni di euro nel territorio”. Questo emerge da una indagine, promossa dalla Cna, che ha visto coinvolti oltre 30 operatori della provincia e su cui è stata effettuata una ulteriore analisi, un quadro evolutivo del settore nonostante le grandi incertezze normative. Una rilevazione che ha anche individuato l’entità degli investimenti realizzati negli ultimi 8 anni, con una stima che si aggira sugli oltre 15 milioni di euro.
Una cifra molto alta se si pensa al clima di estrema incertezza per il comparto in virtù della direttiva Bolkestein che ha posto una autentica “spada di Damocle” per la ventilata ipotesi di revoca delle concessioni al 31/12/2020.
Dall’indagine è emerso inoltre che quasi la totalità di imprese effettuano il servizio bar e ristorazione e oltre il 40% delle aziende opera anche il servizio serale. Il 61% ha concessione stagionale ed oltre l’88% intende effettuare ampliamenti (in linea con le previsioni di investimento).
L’impegno di puntare su questo importante settore è incoraggiato anche dalla volontà ribadita, nei giorni scorsi, dall’assessore al Territorio e Ambiente, Totò Cordaro, il quale, ha assicurato che è pronto il disegno di legge per il recepimento della proroga quindicinale delle concessioni demaniali prevista dalla Legge di Stabilità nazionale per gli stabilimenti balneari, questo in un clima di valorizzazione dell’autonomia normativa della Sicilia. Cordaro ha espresso inoltre “l’impegno a sostenere le disposizioni normative recentemente adottate a favore del settore secondo un piano di sostegno agli operatori balneari siciliani”.

“Una nuova stagione è alle porte – affermano Guglielmo Pacchione portavoce regionale di Cna Balneari Sicilia e Gianpaolo Miceli, coordinatore regionale – e la viviamo con l’auspicio che possa essere l’ultima vissuta nel clima di incertezza che abbiamo respirato per anni. Il settore è pronto a ripartire dando un fortissimo impulso alle presenze turistiche nel territorio, adesso auspichiamo certezze normative e semplificazione nei procedimenti, passaggi fondamentali per generare ancor più occupazione e dare valore al territorio”.

Autore dell'articolo: ma1tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *