La deputata siracusana Ternullo: “Per il Trigona nessuna penalizzazione”

C’è stata una schiarita sulla vertenza per l’ospedale “Trigona” di Noto, dopo l’incontro in Commissione Sanità all’Ars fra il sindaco Corrado Bonfanti, il presidente del Comitato Pro ospedale, Sebastiano Adamo e l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

La parlamentare siracusana, Daniela Ternullo, ha avuto modo di incontrare e parlare con il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Lucio Ficarra, chiedendo nell’immediatezza la riapertura di Pediatria al ‘Trigona’ formulando una proposta che l’azienda condivide, “fermo restando che quando entrerà a regime il Piano sulla nuova rete – ospedaliera, né Avola, né Noto dovranno essere penalizzati”.

“Considerato che hanno chiuso Pediatria per mancanza di medici, sono rimasti 3 professionisti su 5, quindi con conseguente riduzione degli orari- dice la parlamentare – occorre recuperare le ore mancanti chiedendo agli altri medici di prestare servizio su base volontaria retribuita oppure attivando una convenzione con altre Asp vicine. Si può supplire così alle carenze organiche dell’ospedale di Noto o con medici specializzati della stessa Asp di Siracusa o di altre Aziende sanitarie vicine, alle quali corrispondere economicamente gli interventi straordinari”.

Autore dell'articolo: ma1tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *