Sortino, Luca La Rosa eletto baby sindaco

La comunità sortinese ha vissuto un momento molto emozionante sabato 18 maggio all’Aula consiliare del Palazzo Municipale per la proclamazione e il giuramento del Baby sindaco Luca La Rosa e del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Questo momento di democrazia nasce dal PON 3340 “Competenze di cittadinanza globale IO VIVO SORTINO – Modulo: Proviamo a governare” dell’Istituto comprensivo “G.M.Columba”, le cui le tutor insegnanti Maria Lucia Mollica e Lucia Zillitto e l’esperto avvocato Dionisio Mollica hanno lavorato con passione e competenza per trasmettere i valori della sana politica e del buon Governo ai ragazzini.

“Sono molto emozionata nell’accogliervi qui nell’aula consiliare che è la casa di tutti i sortinesi – ha salutato la presidente del Consiglio Comunale di Sortino Pia Parlato- e sono felice di poter accogliere il nuovo Baby Sindaco e il nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi. Siamo al punto centrale di un percorso che ha visto lavorare in sinergia la scuola, il Consiglio Comunale e l’Amministrazione tutta”.

“Questa festa della democrazia – ha dichiarato la dirigente scolastica Gloriana Russitto – nasce dalla nostra partecipazione ,sancita nei giorni scorsi a Gaeta, alla rete “COLORIAMO IL NOSTRO FUTURO” che prevede la costituzione di organismi rappresentativi ma anche l’ospitalità per le altre scuole della rete nel territorio dove vi siano siti di interesse culturale. Il nostro obiettivo è che i ragazzi imparino la buona politica e che non siano mai strumentalizzati da essa “.

“L’Amministrazione comunale segue passo passo la scuola perché stiamo seminando il nostro futuro – così il sindaco Vincenzo Parlato – E’ un bene che i bambini conoscano i luoghi del territorio, i luoghi del Comune perché la nostra Sortino può essere bellissima solo se tutti la conoscono e la amano: aiutateci a renderla ancora più bella”.

Alla presenza della giunta, dei consiglieri comunali e delle tante famiglie, il baby Sindaco Luca, dopo essere stato ufficialmente proclamato, ha giurato di impegnarsi per il bene della scuola e per la crescita sociale e civile della comunità scolastica ed ha pronunciato il suo discorso di ringraziamento in cui, dopo aver ringraziato tutor, esperto, insegnanti e compagni ha ricordato al “sindaco, agli assessori e ai consiglieri che devono lavorare bene per questo paese perchè un giorno saremo noi ad ereditarlo da voi”.

Autore dell'articolo: ma1tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *