Elezioni: Mns e Fratelli D’Italia insieme verso un’Europa confederata

Presso la sala congressi dell’Hotel Del Santuario di Siracusa, i vertici del MSN e di Fratelli d’Italia si sono riuniti con i candidati alle Europee Ciccio Rizzo e Luca Cannata; presenti il coordinatore provinciale Giuseppe Napoli, il dirigente nazionale Pietro Forestiere, il coordinatore cittadino Paolo Cavallaro, e il responsabile del coordinatore regionale del MNS Aldo Ganci, e del nuovo coordinatore provinciale Emanuele Scollo. Gli ultimi ritocchi prima del voto e fare il punto sulla situazione politica-elettorale che sta attraversando il territorio siciliano, per una politica di nuovo respiro economico e sociale verso nuovi equilibri in Europa, secondo i punti del programma.

Passare dall’Ue attuale a una “Confederazione europea di Stati nazionali liberi e sovrani, capaci di cooperare sulle grandi questioni: sicurezza, mercato unico, difesa, immigrazione, ricerca, politica estera; ma liberi di autodeterminarsi su tutto ciò che può essere meglio deciso a livello nazionale”.

Contrasto dell’asse franco-tedesco e fine dell’ingerenza esterna sulla politica interna dell’Italia ostile agli interessi nazionali.

Sul piano economico, si oppone alle politiche di austerità e propone di creare un piano nazionale ed europeo di investimenti pubblici in infrastrutture, trasporti, rete digitale, edilizia scolastica, messa in sicurezza del territorio.

Tassa unica per tutti al 15 per cento; abolizione della fattura elettronica; nessun limite all’uso del contante, come in Germania e Austria; stop alle leggi speciali in ambito fiscale; rapporto più equo tra fisco e contribuente: questo il piano per rilanciare il paese.

L’implementazione di misure a sostegno delle aziende che operano e assumono in Italia per difendere il lavoro italiano, creare nuovi posti di lavoro e fermare il drammatico esodo di nostri giovani all’estero.

Riforma del ruolo della Bce e delle regole bancarie per sostenere imprese e famiglie e non solo gli interessi della finanza.

Reddito di maternità europeo, incentivi all’assunzione di neomamme e donne in età fertile; asili nido gratuiti aperti fino a tardi anche l’estate; deducibilità del lavoro domestico; tutela delle lavoratrici autonome; latte artificiale gratuito: sono queste le proposte per incentivare la maternità in Europa.

Le proposte: aiuto economico concreto a chi è impossibilitato a lavorare per ragioni oggettive; aumento delle pensioni minime e raddoppio dell’assegno di invalidità; sostegno al Terzo settore; la diffusione capillare di centri ospedalieri.

Nel programma elettorale per le europee il partito si sottolinea l’importanza della difesa dei confini esterni dell’Ue e la necessità di un blocco navale per contrastare l’immigrazione clandestina.

E ancora: di introdurre il principio della priorità per gli italiani nell’accesso ai servizi sociali, agli asili nido, alle case popolari e poter escludere stranieri e comunitari da determinati provvedimenti pubblici di sostegno economico diretto. Lotta contro qualsiasi forma di illegalità, dai crimini minori fino al contrasto alla mafia; coordinamento tra le forze dell’ordine degli Stati europei; certezza della pena; espulsione degli stranieri che delinquono.

Autore dell'articolo: ma1tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *