Soddisfatto il Sindaco Solarino, Scorpo: approvata all’unanimità la delibera di consiglio “Trasformare il Ciapi di Priolo in centro di eccellenza per le nuove Tecnologie”

Il consiglio comunale ha accolto con grande maturità e lungimiranza la proposta firmata da Alessandro Biamonte e Marco Monterosso, proposta sposata dal vice presidente di AnciSicilia Paolo Amenta ed approvata ad oggi dai comuni di : Augusta, Canicattini,Buscemi,Palazzolo.
Esprime così massima soddisfazione il sindaco di Solarino Sebastiano Scorpo per l’approvazione all’unanimità della delibera di indirizzo per il presidente della regione , affinché si possa creare un centro di ricerca e di applicazione delle nuove tecnologie nel campo delle energie rinnovabili che preveda la formazione di nuove figure e la riqualificazione delle tantissime persone che hanno perso il lavoro.

Il CIAPI di Priolo G. (SR), grazie ad un accordo con la Regione, i comuni, le parti sociali e le aziende potrebbe diventare l’incubatore di questo nuovo sviluppo, soppiantando di fatto la formazione tradizionale per una decisamente più innovativa.

Il piano nazionale integrato per l’energia e il clima è basato esclusivamente sulle energie rinnovabili, così come vuole l’Europa; “ci sono miliardi di sovvenzioni per progetti cantierabili un’ occasione da non perdere”.

Il tema dell’energia è trasversale e necessita di una decisa azione di coordinamento tra i vari soggetti coinvolti e l’Autorità per l’energia. E’ essenziale integrare le politiche energetiche con quelle di altri settori e con quelle regionali, in modo da assicurare coerenza d’approccio e cogliere le possibili sinergie, anche per offrire opportunità di sviluppare nuove filiere produttive.

Sulla scia del piano, basato esclusivamente sulle energie rinnovabili, si potrebbe prospettare per il CIAPI, con il suo adeguamento a nuovi standart tecnologici, un occasione irrinunciabile di rilancio e per il nostro sistema produttivo un opportunità di crescita e sviluppo economicamente sostenibile.

Autore dell'articolo: ma1tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *