Enel e Lipu rinnovano il comodato d’uso per l’utilizzo di un terreno adiacente all’area delle Saline di Priolo

Rinnovato l’accordo tra Enel Produzione e Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli) per la cessione, in comodato d’uso gratuito, di una porzione di terreno appartenente alla Centrale Termoelettrica “Archimede”, a margine della Riserva Saline di Priolo.

Il rinnovo di tale concessione consente di rendere nuovamente fruibile il percorso che parte dalla R.N.O. Saline di Priolo, attraversa tale terreno e consente di raggiungere il monumento denominato “Guglia di Marcello” e, con esso, una importante zona umida.

L’intesa sottoscritta suggella una collaborazione, tra Enel e Lipu, che è ormai radicata nel tempo e che, in questi anni, ha consentito di realizzare di importanti progetti di educazione ambientale e di tutela della biodiversità. Progetti in cui sono stati coinvolti migliaia di studenti degli istituti scolastici della provincia e dell’intero territorio regionale. Lo stesso Centro Visite della Riserva è da tempo ospitato presso una struttura messa a disposizione dalla Centrale “Archimede” che, inoltre, quando necessario, contribuisce anche al mantenimento dei livelli idrici nella Riserva.

Oltre ad Enel e Lipu, parte attiva nel progetto per rendere nuovamente fruibile la Guglia è stato anche il Comune di Priolo Gargallo. Grazie al Sindaco Pippo Gianni e al Dirigente del Settore Cultura, Domenico Mercurio, il Comune ha, infatti, recentemente stipulato un’analoga convenzione con l’Istituto “Ardizzone Gioieni” di Catania, proprietario del terreno in cui si trova tale monumento, per consentire l’accesso ai visitatori.

Il Lions Club Priolo Gargallo che, con la Presidente Rossella Marchese, si era prodigato per la riapertura delle visite alla Guglia di Marcello, ha voluto celebrare la riapertura del percorso organizzando, subito dopo la firma, un evento a cui, oltre i rappresentanti di Enel e della Lipu, hanno partecipato anche alcuni rappresentanti dell’Amministrazione Comunale e dell’Associazione KOINE’.

Dopo l’illustrazione del monumento e della sua storia, i partecipanti hanno così potuto effettuare la visita alla Guglia di Marcello, guidati dall’Archeologo Carmelo Scandurra e dall’Architetto Maria Tino, componenti dell’Associazione KOINE’.

“Il rinnovo di tale accordo – ha dichiarato Fabio Cilea, Direttore della Riserva Saline di Priolo – è estremamente importante perché permette di includere la Guglia di Marcello, un monumento tanto interessante quanto poco conosciuto, nel giro turistico del territorio di Priolo Gargallo. Essere sempre in prima fila per il rilancio di questo territorio ci riempie di gioia e ci sprona a continuare su questa strada per raggiungere altri obiettivi”.

A margine della firma della convenzione, Michele Vinci, Responsabile Enel Produzione – Power Plant Sud, unità della quale fa parte la Centrale Archimede, ha dichiarato: “Siamo soddisfatti di questa ulteriore iniziativa che consente di creare valore per la comunità di Priolo Gargallo, incrementando il turismo sostenibile, attraverso un connubio fra turismo ambientale e storico archeologico. La convenzione evidenzia, ancora una volta, la piena integrazione e le positive relazioni tra Enel, il territorio e gli stakeholder locali”.

Enel ha posto la sostenibilità ambientale, sociale ed economica al centro della propria cultura aziendale e sta implementando un sistema di sviluppo sostenibile basato sulla condivisione della creazione di valore, sia all’interno che all’esterno dell’azienda. Enel fa parte del Global Compact delle Nazioni Unite con l’impegno a contribuire in maniera concreta a sei dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, fra i quali, lo sviluppo socio-economico duraturo, inclusivo e sostenibile delle comunità in cui il Gruppo opera, la creazione di città e comunità sostenibili e la protezione, il rispristino e l’uso sostenibile dell’ecosistema terrestre.

Autore dell'articolo: ma1tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *