Inquinamento, il sindaco di Priolo: “Subito un comitato permanente”

Il primo cittadino di Priolo Gargallo, Pippo Gianni, chiama nuovamente a raccolta i sindaci dei Comuni ad elevato rischio di crisi ambientale. L’idea e’ quella di istituire un Comitato permanente per l’ambiente e l‘occupazione, coinvolgendo anche Arpa, Asp, Provincia e Ispettorato del Lavoro. E’ quanto deciso questa mattina, nel corso della riunione del Gruppo di Lavoro per l’Ambiente, istituito dal Sindaco Gianni. L’esperta di problematiche ambientali, Ave Vezzoli, ha concordato sulla necessità’ di un Coordinamento dei Comuni di Priolo, Augusta, Melilli, Floridia, Solarino e Siracusa, che dovrà avere uno Statuto che regoli gli obiettivi e le modalità’ di intervento del Comitato. “Si avranno così maggiore eco e forza a livello istituzionale- ha commentato Ave Vezzoli – non solo nelle proposte, ma anche per favorire una partecipazione attiva alle riunioni, sia a livello provinciale e regionale, fino al Ministero dell’Ambiente”. Il primo cittadino di Priolo ha confermato l’istituzione, quanto prima, di un Ufficio comunale che si occuperà esclusivamente di ambiente, al fine di arrivare ad una padronanza gestionale delle autorizzazioni rilasciate e delle comunicazioni tra le industrie che ricadono nel nostro territorio e gli Enti. L’obiettivo e’ far sì che lo stesso Comune di Priolo possa partecipare attivamente alla proposte, anche a livello autorizzativo. Mesi fa, Pippo Gianni aveva già invitato i colleghi Sindaci a firmare una lettera, inviata al Ministero competente, per chiedere di lasciare al nostro territorio l’1% del prelievo fiscale, che ammonta a 16/17 miliardi di euro, che lo Stato effettua ogni anno nei confronti delle industrie. Somme che i Sindaci potrebbero utilizzare per mettere in atto politiche in favore dell’ambiente e della sanità

Autore dell'articolo: ma1tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *